Suggerimenti sito per il vino

Sito per il vino? Ecco i suggerimenti

Lavorando per la creazione di siti web per il vino ed interessandoci di ciò che viene prodotto in questo senso ho analizzato diversi siti italiani e stranieri per estrapolare alcuni consigli che potrebbero rivelarsi utili a quelle cantine che ora stanno pensando di rinnovare il proprio sito web.

Perché rinnovare il proprio sito?

Il mondo del web cambia velocemente e in diversi settori si è capita l’importanza di avere un sito che strutturalmente sia al passo coi tempi. Ciò significa anche prendere coscienza del fatto che un sito non può essere fatto e lasciato lì, ma va continuamente aggiornato e, quando questo non è più possibile, rifatto. Se prendiamo in considerazione il segmento vino sia in Italia che all’estero, sono poche le cantine che possiedono un sito web aggiornato strutturalmente, tuttavia il mondo del vino, pian piano, sta capendo l’importanza che ricopre un sito web all’interno della propria strategia di marketing e comunicativa e grazie all’analisi di alcuni case study, uno fra i tanti il sito di una nota cantina della Lehigh Valley: Franklin Hill, ho pensato di mettere in evidenza alcune caratteristiche che reputo siano importanti nella realizzazione di un sito per il vino da realizzare in questo momento.

La grande tradizione vitivinicola non ci deve impedire di guardare altrove per cercare spunti migliorativi per la nostra comunicazione: la cantina citata ha un sito responsive, nella home mette in evidenza i dati più importanti delle pagine di tutto il sito, presenta i pulsanti di sharing e i collegamenti coi social, comunica i propri eventi, ha attenzione per i visitatori, propone delle chiare schede vino. Questo più altri siti analizzati mi hanno portato a ragionare su una struttura tipo poi proposta e realizzata per una cantina italiana.

Come strutturarlo?

Sono tante le caratteristiche strutturali che devono essere prese in considerazione per la realizzazione di un sito internet per una cantina. Volendo, in questa sede, fornire degli spunti utili per chi è in procinto di realizzare un sito internet ex novo, vediamo assieme alcune caratteristiche che potrebbero dare valore al tuo sito e alla tua attività:

  • la pagina di presentazione
  • le schede vini
  • i premi correlati
  • il calendario eventi
  • il calendario per le degustazioni in cantina
  • il blog
  • un semplice accesso al google street view
  • una mappa per mostrare a colpo d’occhio le aree servite
  • un sunto di tutte le aree del sito nella home
La pagina di presentazione è fondamentale per far conoscere la propria azienda, la sua storia, la sua filosofia, chi la anima e trasmettere la propria identità.
Chi vi accede avrà senza dubbio interesse nel leggere le schede del proprio vino preferito, cosa gradita anche a scopi commerciali dai propri collaboratori. Personalmente preferisco che i premi correlati siano facilmente raggiungibili dalla pagina di ogni vino e che per essi vi sia una gallery con anche la possibilità di aggiungere delle note quando vi è la necessità.
Un calendario eventi è utile per far sapere quando e dove l’azienda sarà raggiungibile, inoltre, vista la forte crescita del turismo del vino, un calendario dedicato alle degustazioni in cantina è fondamentale, e quando questo da anche la possibilità di iscriversi lasciando la propria email e venire richiamato quando si raggiunge il numero minimo per poterla realizzare, risulta molto utile, sia ai futuri ospiti che alla cantina per fini organizzativi.
È attraverso le parole dell’azienda e il suo vissuto che si comunica la propria realtà aziendale, nel sito questo è fattibile attraverso il blog, è coi blog-post che si coltiva il rapporto fra l’azienda e i propri lettori che possono essere o diventare clienti. Vale la pena nutrire questo rapporto scrivendo regolarmente contenuti che diano, a chi decide di leggerlo, informazioni importanti, utili e condivisibili, quest’ultimo dato si rivela fondamentale ai fini SEO. Un facile accesso alla visualizzazione di google street view può avvicinare ancora di più all’azienda chi la segue, dando l’opportunità di vivere all’interno dei suoi spazi, e fornire maggiori informazioni al cliente, in attesa che possa visitarla di persona.
Nella home è inoltre utile che vi sia un sunto di tutte le aree del sito, avendo cura che vadano in evidenza, di volta in volta, gli argomenti caldi di un dato periodo.

Cosa non tralasciare?

Volendo realizzare un nuovo sito, ora è importante assicurarsi che il sito sia:

  • responsive
  • che abbia i pulsanti di sharing
  • che sia dotato del riadattamento automatico delle foto caricate e compressione
Responsive
È noto che i siti vengono navigati principalmente da cellulare e che gli utenti tralasciano la lettura di testi con caratteri che risultano piccoli a favore di quelli il cui carattere viene automaticamente ridimensionato per una lettura ottimale dal dispositivo utilizzato. Un sito i cui caratteri sono illeggibili, o possono essere letti solamente quando l’utente ingrandisce manualmente il testo che trova troppo piccolo, vengono giudicati poco interessanti dalle persone che di conseguenza li abbandonano subito e, per questo stesso motivo, il tempo di permanenza dell’utente medio si abbassa e il sito viene considerato poco interessante da Google, che non lo premierà mettendolo più in alto all’interno della ricerca.
Pulsanti di sharing
Non è un segreto che la comunicazione fra le persone passa anche attraverso la condivisione dei contenuti trovati su internet: per questo i pulsanti di sharing sono fondamentali se si vuole cogliere l’opportunità di usufruire dell’interesse dei visitatori ai fini di propaganda. Col pulsante di sharing l’utente, già precedentemente loggato al social network può, attraverso un semplice click, condividere il contenuto di sua preferenza direttamente sul social, senza dover copiare il link dal sito ed entrare nel social network, cosa comoda per l’utente e utile per l’azienda. La cantina si presta a fornire tante opportunità di condivisione e dunque lì devono essere presenti i pulsanti di sharing.  I visitatori avranno senz’altro il piacere di condividere un tuo contenuto interessante dunque i pulsanti di sharing non devono mancare nelle pagine del blog aziendale. Chi si è appassionato ai tuoi vini è curioso di conoscerli meglio e magari commentarne le caratteristiche con degli amici dunque i pulsanti sono utili anche nelle pagine delle schede tecniche dei vini. Possiamo inserire i pulsanti di sharing anche nelle pagine relative alle degustazioni, poiché, vista la data della degustazione, è presumibile che vi siano degli amici che vorranno iscriversi, dopo aver visto la condivisione dell’ interessato, per andare assieme.
Riadattamento e compressione delle foto
Il riadattamento e la compressione automatici sono due semplici funzioni che fanno risparmiare tanto tempo e risorse. Quasi tutti i cms riadattano le foto in funzione delle esigenze della pagina, ma visto che non si tratta di una caratteristica scontata è sempre meglio chiedere se questa funzione è presente. Se non è presente si è costretti a ridimensionare ogni foto che si deve usare all’interno del cms per renderla conforme alle esigenze della pagina su cui si stanno caricando. Stessa cosa vale per la compressione: le foto che vengono fornite dai fotografi sono giustamente molto pesanti dunque se l’auto compressione non è presente all’interno del sms, bisogna comprimere la foto prima di caricarla, attraverso programmi appositi.

Conclusioni

Il web ci propone una vasta gamma di siti realizzati per il vino e tante teorizzazioni che aiutano nella comprensione di ciò che è meglio fare per migliorare il tuo sito e di conseguenza il tuo business.  Gli spunti per il tuo sito, che ho qui elencato, possono aiutarti ai fini SEO perché come Google ci insegna nel suo articolo guida sul posizionamento:  “si può migliorare il posizionamento (…) creando siti di alta qualità che gli utenti vogliano usare e condividere”, questa frase l’ho ritrovata in un interessante articolo che consiglio di leggere, se ci si vuole dedicare a comprendere come migliorare la SEO del proprio sito. L’articolo, di Jacopo Matteuzzi, spiegando cosa non fare, ci porta a capire meglio cosa fare, ti consiglio di leggerlo raggiungendo questo link. Essere aggiornati circa le funzionalità che ora sono fondamentali per i siti web per il vino è il primo passo per capire come realizzare il tuo nuovo sito con dei professionisti.