Vino e Instagram para promuovere il tuo brand

Vino e Instagram, un abbinamento perfetto per la promozione del tuo brand

Sono certa che conosci già Instagram, l’app visiva della famiglia Facebook. Magari hai già attivato un profilo personale per postare le foto del tuo vino, della tua quotidianità o del tuo territorio. Forse lo stai già usando timidamente per la tua cantina, ma sai che potresti ottenere di più dalla tua presenza in questo social visivo. Vediamo dunque insieme come puoi attrezzarti per usare Instagram in maniera professionale e comunicare il tuo brand.

Ti può interessare leggere anche “Lanciare il vino in 6 passi”

 

Instagram: inizia settando il profilo del tuo brand

Per iniziare a promuovere un brand su Instagram, è necessario aprire un profilo business e associarlo a una pagina Facebook aziendale. Così, è possibile accedere a tutte le funzionalità studiate e sviluppate per le attività commerciali: statistiche e sponsorizzazioni.

Avere delle immagini in alta qualità da pubblicare non è scontato. Potrebbe esserci un problema di budget od organizzativo perché non è sempre facile per una piccola realtà avere un fotografo professionista sempre a disposizione. Non mancano però, le soluzioni alternative. Per esempio, è possibile pubblicare scatti che testimoniano situazioni di vita quotidiana o immagini di lifestyle che trasmettono le idee e i valori del brand o ancora foto che mostrano il dietro le quinte in cantina o in vigna.

Per le piccole realtà, una strategia vincente può essere valorizzare le figure professionali coinvolte: produttore di vino, collaboratori nella vendemmia, distributori, personale del magazzino ecc., e creare così una linea narrativa che metta in luce le persone. Le immagini devono essere sempre di alta qualità, creative e personali.

Costruire una narrazione visiva richiede impegno e pianificazione, perciò è necessario individuare uno stile che caratterizzi la tua comunicazione visual. Puoi scegliere una precisa palette di colori o una modalità di pubblicazione per cui il prodotto è sempre inserito con naturalezza in un contesto.

 

Instagram di Susana Balbo winery

 

Su Instagram usa hashtag e testi per renderti unico

Su Instagram, anche i testi sono importanti per coinvolgere il tuo pubblico. Le didascalie delle immagini, infatti, permettono di raccontare una storia, ma diventano anche funzionali per porre domande e stimolare conversazioni o per lanciare una call to action che spinga gli utenti a portare a termine una determinata azione (compilare un form, visitare il tuo profilo o il tuo sito web).

Nel primo commento puoi inserire gli hashtag (etichette) relativi all’immagine pubblicata e al brand. Queste etichette sono importanti perché Instagram è usato dagli utenti per scoprire nuovi prodotti e perché ha un importante valore ispirazionale. Per questo motivo, ogni post che pubblichi dovrebbe essere un invito implicito a scoprire di più sulla cantina e sulla filosofia di produzione.

Bisogna tenere a mente che ogni brand ha a disposizione solo qualche secondo per catturare gli utenti che scorrono le immagini sul proprio feed. Perciò è necessario pubblicare immagini e video di grande impatto. Dovresti dedicare del tempo alla ricerca dei contenuti da condividere ed è consigliabile farlo prima di iniziare a pubblicare.

 

Leggi anche Piano editoriale e calendario editoriale: cosa sono e a cosa servono?

 

Per pianificare la tua comunicazione in questo social, è utile guardare cosa pubblicano gli altri operatori del settore, gli influencer e i wine lover. Può essere utile anche fare degli screenshot alle pubblicazioni più in linea con lo stile del brand, analizzare testi e immagini per trarne ispirazione. Può esserti utile guardare anche profili che riguardano il turismo, il luxury e la ristorazione.

Se hai già una brand identity consolidata, conoscerai già quali sono i font e i colori che devi usare. Infatti, è importante scegliere gli stessi colori e font per avere un’immagine coerente e consistente per aiutare a renderti unico e riconoscibile in ogni post del brand. Puoi sempre personalizzare di più le foto applicando alle tue immagini alcune regole della fotografia tradizionale. Per esempio, puoi applicare ‘la regola terzi’: cerca di posizionare i soggetti principali dello scatto appena fuori rispetto al centro della foto.

 

Instagram esempio di La Crema Wines

Video di La Crema Wines

 

Instagram, inoltre, mette a disposizione diversi tool e filtri di post-produzione fotografica. Nel web puoi trovare anche applicazioni utili per ritoccare le immagini, come LightRoom e Vsco Cam. L’ideale è sempre cercare di scattare il più possibile con luce naturale.

 

Le stories di Instagram e le conversazioni per costruire relazioni

Ogni storia di Instagram è una nuova opportunità di conquistare nuovi follower. Nonostante la lo loro ridotta durata (24 ore) a meno che tu non scelga di metterle in evidenza, le stories hanno un grande potere di coinvolgimento.

Per fare la tua storia puoi usare le tue fotografie e video verticali e aggiungere testi, hashtag, emoticon, luoghi, menzioni e altri dettagli. E se vuoi avere un effetto particolare su queste immagini puoi usare anche i modelli proposti da Canva.

Instagram è sempre un social, perciò oltre alla qualità delle fotografie e all’assertività e l’emotività delle didascalie è importante costruire dei rapporti con gli altri utenti. Come farlo? Come prima cosa rispondendo ai loro commenti sui tuoi post e story, ma anche andando a commentare le pubblicazioni degli account che segui e manifestando il tuo apprezzamento con i like e le menzioni.

Story Instagram di Selcru Wine Club

 

Un’altra opzione, sempre più usata in questi giorni di #IoStappoACasa, è la diretta su Instagram. Puoi utilizzare questa funzionalità per trasmettere delle “virtual tasting” e rispondere alle domande di chi segue la tua diretta.

È vero che per crescere in questo social ci vuole tempo, perseveranza e sensibilità, ma il tempo ti dimostrerà che Instagram, anche con l’uso delle sponsorizzazioni, può essere un utile strumento per la conversione degli utenti.

Fammi sapere com’è andata la tua esperienza, e se hai bisogno di assistenza puoi contattarmi qui.

 

Puoi leggere anche: In tempi difficili, avvicina il tuo vino alla tua audience.