Google My Business guida

Google My Business, un alleato prezioso per le attività del Food and Wine

Se sei lontano da casa, in un luogo che non conosci, come fai a trovare un ristorante? Un wine bar per la serata? Una cantina nei dintorni da visitare il giorno dopo? La risposta, lo sai, è sempre: consulti il tuo smartphone.

Ormai sono poche le eccezioni a questa regola. La pratica comune e universale è fare delle ricerche geolocalizzate.

Dunque, se sei un operatore del Food and Wine, puoi ben immaginare che essere presente nei risultati di queste ricerche è un requisito indispensabile per farti trovare.

 

Google My Business, un aiuto gratuito per le attività locali

Conosci già Google My Business? Si tratta di una multipiattaforma che Google mette gratuitamente a disposizione delle attività per la loro promozione digitale a livello locale.

Il servizio ruota intorno alla raccolta di informazioni sull’azienda in una scheda che può essere visualizzata da chi fa delle ricerche su Google o su Google Maps.

Le informazioni da includere nella scheda sono diverse. Fra quelle fondamentali: gli orari di apertura, un numero di telefono (fisso o mobile), e le indicazioni stradali per raggiungerti. Quest’ultima informazione può essere particolarmente importante per aziende che si trovano fuori dei centri urbani o comunque in aree mal segnalate, come capita spesso per le aziende agricole o le cantine.

Con Google My Business puoi anche pubblicare dei brevi post temporanei in stile micro-blog. I post possono avere un’immagine di copertina, e possono includere una “call to action”. Puoi usare i post per segnalare novità ed eventi, per esempio. Queste pubblicazioni hanno una durata di una settimana, poi sono rimossi automaticamente.

Per evitarti di lavorare alla cieca, My Business ha anche un sistema di insight, cioè di statistiche sulla performance della tua scheda. Puoi farti un’idea del percorso tipicamente seguito dagli utenti per arrivare alla tua attività (diretto o indiretto; via Google Search o via Google Maps) e puoi monitorare certe azioni (visite al tuo sito, richieste di direzioni su Google Maps, telefonate, click sulle tue foto). Se impari a interpretare adeguatamente queste informazioni, puoi capire se e quanto la tua promozione sta funzionando, e stabilire eventuali aggiustamenti alla strategia.

Uno strumento utile alla costruzione della tua brand reputation sono le recensioni. Google stesso ti suggerisce di incoraggiare i tuoi clienti a lasciare una recensione. E ti ricorda quanto sia importante rispondere alle recensioni e, in generale, cercare di instaurare un rapporto di fiducia con i tuoi clienti. Se comunque credi che una recensione sia inappropriata, puoi sempre segnalarla a Google, che si occuperà del caso.

I passaggi per abilitare la tua scheda Google My Business

Ecco una guida passo passo per configurare la scheda di Google My Business. Prima di tutto bisogna disporre di un account Google. Il servizio è accessibile da desktop attraverso un Internet browser, oppure da mobile attraverso una app specifica.

Le prime informazioni da inserire sono il nome e il tipo dell’azienda e il suo indirizzo fisico. Se il tuo lavoro prevede un qualche tipo di consegna a domicilio, devi anche indicare l’estensione geografica che intendi coprire.

Google My Business guida 2

Il passaggio successivo prevede l’inserimento dei tuoi contatti: numero di telefono ed eventualmente sito web. A questo punto il sistema di chiederà di verificare la tua azienda. (Se vuoi puoi rimandare questo passo a più tardi.) La verifica consiste nell’invio di una cartolina all’indirizzo fisico che hai indicato. Quando riceverai la cartolina, dovrai comunicare a Google il codice che contiene.

Google My Business Verifica

Dopo aver aperto la procedura di verifica, Google ti da la possibilità di vedere un’anteprima dello spazio web che mette gratuitamente a tua disposizione su My Business. Puoi personalizzare la tua scheda in vari modi, ma per poter salvare le modifiche avrai bisogno che la tua attività sia verificata.

Google My Business Sito Sorsi di web

Comunicazione visual: foto e video per raccontare il tuo Food and Wine

La comunicazione visiva è uno strumento molto importante. Ti permette di potenziare il tuo messaggio e di essere più accattivante. Parlando di cibo e di vino, il visual è fondamentale. Per fortuna, Google My Business è ottimizzato anche per il visual.

Inizia caricando sulla tua scheda il tuo logo aziendale e una foto di copertina che comunichi il mood e la personalità specifica del tuo brand. Prenditi tempo per scegliere bene questa foto, perché diventerà la tua immagine di presentazione di default.

Ovviamente puoi aggiungere altre foto. I formati suggeriti sono .jpg o .png. Le dimensioni ideali di queste foto hanno un range che va da 10 kb a 5 mb, con un’altezza minima di 70 pixel e una larghezza minima di 720 pixel.

Stai attento alle modifiche che fai alle immagini da caricare. Cura la luce e la nitidezza, ma non esagerare con i filtri o con gli effetti speciali: Google My Business dà valore alla rappresentazione fedele delle realtà aziendali. Se pensa che la tua foto sia troppo alterata, allora la può scartare.

Come ti dicevo, puoi gestire My Business sia da desktop sia da mobile. Da desktop, dovrai accedere direttamente al sito Google My Business, da mobile devi usare la app apposita. Le funzioni dei due interfaccia sono un po’ diverse, ma comunque abbastanza intuitive.

Google My Business Foto Sorsi di web

Conclusioni

Google My Business può essere uno strumento di promozione molto utile, specialmente se la tua azienda opera anche o soprattutto a livello locale. Dedicare tempo e attenzione a compilare bene la tua scheda di My Business può dunque ripagarti in poco tempo.

La scheda di Google My Business è solo un tassello del puzzle più complesso dell’identità online aziendale. Ma essere facilmente rintracciabili su Google ed essere presenti Google Maps è ormai fondamentale. Per le aziende giovani e con poche risorse, è anche un ottimo punto di partenza.

Sono convinta che ogni attività, non importa il settore o la dimensione, può trovare il modo di plasmare il suo “DNA” aziendale all’interno di una scheda di Google e così di aprire un valido canale di comunicazione con il pubblico.

Prova a compilare la tua scheda da solo, e contattami se hai bisogno di assistenza.